se mi permettete ...

Discussione in 'Letture Consigliate' iniziata da gianfrancomalfatti, 7 Giugno 2015.

  1. gianfrancomalfatti

    gianfrancomalfatti Primo ufficiale, relatore

    il fante toscano è mio zio , fratello di mia madre


     
  2. dinonicola

    dinonicola Comandante , scrittore di romanzi di mare

    Lo compro
     
  3. Luciano

    Luciano Mezzo Marinaio , scrive ogni tanto

    Eroica gente che ha vissuto con un vero ideale e talvolta ha pagato con la vita per costruire una Patria. Se potessero vedere quello che ne è rimasto e tutto cio' che stiamo vivendo al presente, si rivolterebbero nelle tombe.
     
    A gianfrancomalfatti, Capitan Papino e dinonicola piace questo elemento.
  4. dinonicola

    dinonicola Comandante , scrittore di romanzi di mare

    Un annetto fa è morta una zia di mia moglie che viveva nella casa di famiglia. Non essendoci altri discendenti se non mia moglie e mia cognata (zitella) mi sono occupato io di vedere un po' cosa c'era da tenere e cosa buttare via. Per farla breve, tra le altre cose ho trovato centinaia di foto e cimeli e ricordi che vanno dalla grande guerra alla fine della seconda. Il leggere le lettere che i vari figli di volta in volta mandavano ai loro parenti è cosa struggente. Immagino me stesso che saluta mio figlio diciottenne (ora ne ha 16) che parte per la Prima Guerra Mondiale senza sapere se lo rivedrò mai più....... :(

    Altro che telefonini, internet e whatsapp.. Gente eroica solo per il fatto che sono vissuti in quel periodo, e che vincendo o perdendo guerre - non è questo l'importante - chi hanno fatto vivere in pace per 60 anni almeno.

    Non posso che ringraziarli, tutti senza esclusione alcuna.
     
    A gianfrancomalfatti piace questo elemento.
  5. dinonicola

    dinonicola Comandante , scrittore di romanzi di mare

    ed aggiungo che mio nonno materno, alle mie domande di bambinetto tanti decenni fa, quando gli chiedevo se aveva ammazzato qualcuno in guerra, mi rispondeva sempre che PER FORTUNA era stato fatto subito prigioniero dai tedeschi e quindi non aveva avuto alcuna possibilità di sparare.
     
    A gianfrancomalfatti piace questo elemento.
  6. Giuly

    Giuly Mozzo che legge e scrive poco

    Eroica gente sicuramente ma ideali per la patria? Poveri diavoli costretti a fare una guerra che non era la loro agli ordini di generali incapaci che banchettavano a champagne, ben lontani dal fronte e da pericoli, il film più bello e istruttivo è Uomini contro, assulutamente da vedere e rivedere
     
    A gianfrancomalfatti piace questo elemento.
  7. Alessandro

    Alessandro Primo ufficiale, relatore

    Con le dovute eccezioni, peraltro...
     
  8. gianfrancomalfatti

    gianfrancomalfatti Primo ufficiale, relatore

    da una lettera scritta a casa , da Stefano

    Stefano equestri


    ..."I proiettili passavano appena all’altessa delle nostre trincere e la sfortuna volle che un proiettile scoppiasse proprio sopra della tricera e ammassa un povero sordato e ne feritte altri 3. Dopo il giorno 3 e 4 con 5 fu un vero tiro di artiglieria come il giorno 5 io e il mio battaglione si abbandonava la trincera che fu rimpiassata dal primo battaglione Al giorno del 4 un aereoplano sopra la notte del 5 veglia un falso allarme vari spari di fucile notte oscura senza altri successi. Ora qualche giorno riposo Il giorno 11 Agosto si stava tutti all’accampamento tranquilli ma ben poco durò l’allegheria perché subito dopo messogiorno venne un ordine di andare rinforso al 54, che aveva impegnato un combattimento in una vallata così chiamata ............ come pure avanzò ma no con tante perdite ed il nemico ha lasciato sotto le nostre trincere che aveva tentato attaccarsi così che furono ricacciati e abbandonò sul terreno 200 morti e tutti quasi delle nostre terre. Si sa che sono nostri fratelli perché si sono trovate delle lettere e cartoline scritte in lingua italiana. Poveri giovani che sono mandati a combattere contro i loro fratelli e ammazzarsi l’uno insieme all’altro. Dunque la prima sera siamo mandato sopra..."

    stefano non è più tornato a casa;
    la mamma, il papà e le sette sorelline più piccole, non hanno mai potuto vedere il suo nome scritto su una lapide, perché molto probabilmente fu sepolto in una fossa comune ...
     
    A dinonicola piace questo elemento.

Condividi questa Pagina